Produrre l’acqua calda sanitaria con impianti solari

Un impianto solare termico a circolazione forzata è composto dai collettori solari posizionati sulla copertura dell’edificio e da un accumulatore di acqua calda posizionato all’interno dell’edificio.

L’energia solare captata dai collettori viene ceduta ad un fluido che, circolando in un serpentino che si trova nell’accumulatore, permette il riscaldamento dell’acqua sanitaria.

Quando l’energia solare non è sufficiente, o è richesta più acqua calda, entra in funzione la caldaia.

Oggi, l’installazione di un impianto solare per la produzione di acqua calda sanitaria è reso obbligatorio dalla legge italiana per tutti gli edifici nuovi ed anche per quelli ristrutturati.

Vedi esempio